BIOGRAFIA

Giorgio Dal Canto Ŕ nato nel 1934 a Pontedera.
Ha realizzato la sua prima esposizione nel 1975, incontrando subito un successo di pubblico e di critica.
Da allora ha realizzato numerose personali. Fin dall'inizio ha dimostrato una particolare attitudine per la grafica ed ha inciso numerose lastre.
Tra le cartelle di acqueforti realizzate ricordiamo Cinque incisioni, Le Carte, Pontedera ricordo degli anni '30, Viaggio immaginario, I vasi di Pandora, Un saluto da..., Nostalgia, Incantamenti, Controfiaba e alcune mostre a tema: I giochi e le scommesse dell'uomo con Dino Carlesi, Disgrazie di un paese con Riccardo Ferrucci, La storia finita, 26 dipinti per la Torre con Ilario Luperini.
Gli sono stati commissionati i bozzetti per realizzare le cartoline ufficiali della IV e VIII Mostra della Cartolina d'epoca e della XXVI Mostra Filatelica Nazionale per il centenario di Pinocchio a Firenze.
Ha disegnato i manifesti per l'annuale Marcia della Valdera.
Illustratore di vignette sul periodico di vernacolo pisano Er Tramme, ha collaborato con il quotidiano Il Tirreno realizzando numerosi disegni.
Ha eseguito le copertine e le illustrazioni per l'Almanacco pontederese. Mostre personali a Pisa, alla Galleria Pisanello e nel Ridotto del Teatro Verdi; a Pontedera, Saletta A/5, Centro per l'Arte Otello Cirri, Museo Piaggio; a San Gimignano ed Empoli.
E' stato scelto a La Biennale di Venezia 2011, iniziativa speciale per il 150░ dell'unitÓ d'Italia, faccciate dell'Arsenale Nuovo per le composizioni a tema "La Bugia" (Dal Canto, Meneghetti, con regia di A. Bartalini).
Ha vinto numerosi premi e le sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private.
Giorgio Dal Canto Ŕ morto il 23 maggio 2016.
 
biografia | opere | eventi | contatti